1935435_10154019976065695_4558195714022422292_n

Dettagli di un Felice Natale

Continua a leggere

Non è mai troppo tardi? Vi racconto una storia…

Vi parlo sempre di nonno Moreno nelle mie storie/ricette… Vivo con lui da sempre, da quando sono nata, e da quando mamma ci ha lasciati, siamo rimasti io e lui e siamo diventati una vera e propria squadra 🙂 (come dice lui). Nonno ha 88 anni ed è cieco da 6 anni. Nonno ha vissuto la guerra, ha lavorato per una vita dalle 5 la mattina alle 8 la sera. Non ha mai trascurato il suo orto e i suoi animali. Ha avuto un trascorso particolarmente difficile, e nonostante la vita continui a metterlo a dura prova,  continua ad essere la persona più forte che io conosca. Recita da sempre la parte del burbero, scontroso, a tratti  arrogante… Ho sempre saputo che non è mai stato davvero niente di tutto questo…. Ma voglio raccontarvi una cosa che è successa qualche giorno fa….che mi ha lasciata completamente senza parole. L’ho pubblicata su Facebook ed Instagram ed ho ricevuto una miriade di bellissimi messaggi. Voglio condividerlo anche con voi.

12109062_10153887316845695_8247812903249668802_n

Ti cercavo da una vita, finalmente ti ho trovato! Oggi, poco dopo pranzo, ha bussato alla porta uno sconosciuto. «Che c’è i Morelli » ?!
😳😳 Era l’amico del cuore di nonno da ragazzo (come dice lui). In 36 anni non l’avevo mai visto piangere… Di felicità.
Non si vedevano da 65 anni. Parlano da 3 ore a diritto. Parlano di storie e aneddoti come se fosse ieri, ricordano dettagli talmente precisi che mi lasciano sconcertata. Io non mi ricordo manco che ho mangiato a pranzo. Si raccontano la vita, si tempestano di domande, parlano della guerra, dei tedeschi, delle bombe, degli amici, della scuola e di come era bella la maestra (hai capitooooooo). Spettegolano su quello e su quell’altro… Contano gli ormai pochi vecchi amici rimasti in vita e ricordano gli altri. Piangono, ridono, si commuovono… E si promettono che ora che si sono ritrovati non si lasceranno piú.
E la sensazione è solo una…hanno 88 anni e hanno qualcosa da dirsi. Di VERO… Roba vera… Vita vera!
Rifletto… Rifletto parecchio… #nonèmaitroppotardi?!?

Ecco a voi.. La Cucina della Strega!

Questo è il mio REGNO! Il luogo più dolce e caldo che per me possa esistere… sopratutto quando il forno è acceso!  Durante la settimana non vedo l’ora che arrivi il sabato per barricarmi in questo luogo di massima perdizione e dare libero sfogo a tutte le mie idee… Tempo e spazio, ecco cosa mi regalo “qua dentro”!

HonestBadge2Purtroppo durante la settimana il mio lavoro e la vita frenetica non mi danno tregua, al massimo mi concedono qualche sporadico dopocena, ma in quel caso mi ritrovo a combattere con la tentazione di non sprofondare DENTRO il divano, dove comunque è sempre un piacere, rilassarsi e magari cercare l’ispirazione per la ricetta giusta o magari inventarne una di sana pianta…

ijLa mia cucina non è soltanto la “mia cucina”… è anche il mio ufficio, da qui lavoro al blog, scrivo articoli, gioco con le mie foto, ed è anche il confessionale delle mie amiche… 🙂 Se solo questi sgabelli potessero parlare  e raccontarvi tutte le storie che sentono ogni giorno…
Mi piace stare in compagnia, ed è difficile che mi trovi qua da sola… che ci sia da cucinare, da chiacchierare ma sopratutto da mangiare… qui c’è sempre qualcuno! ♡♡♡
Ma adesso voglio presentarvi i miei compagni di avventura:

LUI… Continua a leggere

Home Sweet Home

E come diceva la mia amata Dorothy… “There’s no Place Like Home“… Cucino perchè amo il cibo, vendo e arredo case perchè amo le case. Ho scelto il mio lavoro proprio per questo, come del resto ho sempre fatto, anche quando lavoravo nel campo della musica. O niente o per passione. Nessuna via di mezzo, nessun compromesso, a costo di doversi accontentare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il mio è un appartamento di 110mq, primo piano ad ingresso indipendente. Ho avuto la fortuna di potermelo disegnare come volevo, dalla distribuzione delle stanze alle rifiniture mattonelle pavimenti etc….. Da qui è nata la passione che fa da alterego al mio essere agente immobiliare. Curare i dettagli, dare vita ad un pensiero, a una sensazione o a un sogno. Questo credo sia arredare casa.

Amo lo stile contemporaneo… e sono diventata matta per riuscire ad accostarlo alla mia altra grande passione…lo Shabby Chic. Non voglio dire che necessariamente sia venuto fuori un buon lavoro…ma almeno ci ho provato.
La stanza più grande quale poteva essere se non la cucina? Cucino… cucino sempre a tutte le ore, anche le più improbabili, ed ho sempre la casa piena di gente. Amici che guardano la tv, che giocano alla wii o che dormono sul divano. Per questo ho scelto di avere un enorme open space sulla zona giorno. Dalla cucina vedo e controllo tutto 🙂 Ho una camera piuttosto grande. Dietro la testata del letto ho messo i brick stile NYC Loft. Altra prova apprezzata da alcuni, ma non da tutti. Sono mattoncini grezzi che danno quel che di rustico che credo sia l’unico tocco che mancava per completare la “macedonia di stili”. Ho un bagno in camera, piuttosto appariscente, rosa e nero, con una grande vasca esagonale e un lavandino enorme dove ci faccio di TUTTO! Non ho porte… il bango e la cabina armadio comunicano alla camera senza porte. Eh ve l’ho detto che mi piace l’open space. Ho un’altra camerina, con un letto apribile che diventa matrimoniale, e con il suo bagnettino. Eslusivamente Shabby Chic. Dall’imbiancatura a strisce delle pareti, alle bouaserie all’inglese, ma in gesso, (assai econimica), zoccolino all’inglese alto 20cm, e bagno della Devon&Devon. Avete presente i bagni della “Casa nella Prateria”? Con le bacinelle e le caraffe di ceramica? Ecco lo stile è più o meno quello. Io l’ho accostato ad una più moderna Bisazza e mi son concessa il lusso dello sciaquone con la catanella 🙂
La “chicca” del mio appartamento è il terrazzo. E’ grande e libero su tre lati…. importante perchè mi permette di poter “coltivare” il mio piccolo zoo…. tre cani e un gatto…. come avrei fatto senza?

Perchè ho fatto questo post? Perchè me lo hanno chiesto in tanti dopo aver visto la foto della mia cucina nel post di apertura del blog. Perchè in tanti avete cominciato a chiedermi consigli e pareri su come arredare le vostre case. Ecco, questo mi ha riempito di soddisfazione, tanto quanto mi dite che vi è riuscita bene una mia ricetta. fondamentalmente perchè mi piace! 🙂 Grazie!

LasTrega 3° Classificata al Contest di La Kucina di Kiara

Grazie Kiara.…grazie Trabo…grazie a tutti!!! E complimenti per lo spirito del contest…!!!! Sono strafelice… perchè è la prima volta  in vita mia che vinco qualcosa 🙂 Oggi le Arance mi hanno decisamente portato fortuna. Ho vinto con la mia ricetta dei Boucheès Fondenti all’Arancia

Schermata 2013-01-22 a 22.44.04

LasTrega su Sale&Pepe di Febbraio

sp2 cover frittelle patate def.inddE dopo un 2013 iniziato con due belle settimane di influenza… finalmente una buona notizia!

La mia Marmellata di Arance sembra essere piaciuta a Sale&Pepe 🙂

Sono abbonata a Sale&Pepe da 34 anni! (ne ho 33)… è il mio food magazine per eccellenza… e vedermi là sopra… è una sensazione bellissima. Sono strafelice che finalmente qualcosa in cui credo… abbia un senso! Un senso vero! Grazie 😉

E allora come minimo Sale&Pepe di Febbraio ve lo dovete comrpare ;)! Intanto leggetevi l’articolo sulla loro pagina di Facebook!..ogni commentino sarà gradito 😉

LasTrega va a festeggiare… 🙂

Screen Shot 2013-01-22 at 14.47.38

Shopping Pre-Natalizio

IMG_9845

Fa freddo piove… il blog è aggiornato, gli articoli sono scritti, è sabato….  quindi che si fa? Ovvio… si va al centro commerciale…. 🙂 ho praticamente svaligiato il reparto libri di  fnac …., senza il praticamente.

Quando arrivo là davanti mi sento come Alice nel paese delle meraviglie…. Se non fosse per il buon Pisquy che mi tiene a freno non so cosa potrebbe succedere. Ecco, infatti…oggi ero da sola 🙂

Il mio fiero bottino è il seguente:

Fotografare il Cibo di Pearson…. devo testare dei nuovi obbiettivi per la reflex, e voglio farlo per bene.  L’addetto al reparto fotografia della fnac, (detto tra noi anche un bel ragazzuccio ….  continuavo a fargli domande a raffica tanto per continuare a puntarlo…. )  Cooooooomuuuunqueeeee,  cambiamo discorso, è stato molto gentile da consigliarmi questo libro prima di fare qualsiasi acquisto sconsiderato. L’ho sfogliato al volo e si… mi è piaicuto!  Qui si parla anche di post produzione… ma a noi quella non ci interessa! Siamo per il naturale!

Food Styling della bravissima Roberta Deiana Splendido libro di consigli su come comporre vere e proprie opere d’arte con il cibo. Lo so, non ci riuscirò mai. A volte mi chiedo come la mente umana sia in grado di “partorire” tali idee, dar loro forma, vita…..e riuscire a farlo così bene. Arte!

Finalmente! Ken Hom –  Cucina Cinese, uscito anche in italiano edito da Tommasi Editore.  Ancora non ne ho parlato molto sul blog, ma la cucina cinese è la mia preferita. Amo mangiare cinese come amo cucinare Cinese. Da qui prenderò diversi spunti di piatti che vi presenterò presto. Non sono mai stata soddisfatta delle ricette cinesi che trovavo online… mi affidavo spesso alle ricette del menu del ristorante cinese dove vado si solito. Rigorosamente…rubato!

Massì mi son detta…vediamo un po’ che ci cucina questa Gwyneth Paltrow… mi piace come attrice, mi piacerà anche come cuoca…mi chiedo !?!? Le idee mi sembrano interessanti per ora….

E infine Sweet Table… le più belle creazioni di Cake Design. Ecco queste cose mi limito a guardarle…. con l’illusione che un giorno forse riuscirò anche a prendere in considerazione l’idea di cominciare a provare….

IMG_9865

IMG_9829

IMG_9872

E poi  che fai…non la fai una passatina da Zara Home e da Swarowsky?

IMG_9847

IMG_9839

Schermata 2012-12-16 a 01.17.49

Spero di riuscire presto a recensire tutte queste belle creature…. Mi metto all’opera…

Buonanotte

LasTrega

Shopping Corner…

Mi rendo conto di avere un problema… si lo ammetto, Jessica, 33 anni, professione strega e ho un problema!Lo chiamano ossessivo compulsivo… io non se se è ossessione o compulsione …so solo che lo AMO, e che niente e nessuno mi da soddisfazione più di lui….Vabbè avete capito di “chi” sto parlando…Siamo a fine mese, diciamo che è stato un mese, quello di Novembre, piuttosto…. MASSIDAICOMPRIAMOLO style…. notti insonni dove mi rifugiavo su eBay (sono una patita di shopping online),  e giornate fredde al calduccio nei centri commerciali …. 🙂  E, facendomi due conti mi è un po’ preso un colpo… non tanto per la spesa, tanto quanto perchè mi son resa conto di essere retrocessa all’età di anni …. U N D I C I !!!!!Oltre che di shopping sono malata anche di Rosa… (poi di cioccolato, gelato, bamboline, apple….) si insomma…forse sono davvero patologica!Ho pensato di passare in rassegna insieme a voi il mio Pink Shopping di Novembre…. Vi prego di non deridermi più di tanto…mi sento già abbastanza bimbaminkia da sola (oooops)!

1) Lei! L’ho aspettata, cercata, me la sono fatta scappare, poi l’ho cercata di nuovo… poi, per assurdo, la trovo proprio nella città dove sono “cresciuta”, Manchester, batto un’asta e la vinco! Destino :D! E’ la Momiji Spookie Halloween Edition... .lo so che sono leggermente in ritardo per la notte delle Streghe…makkisenefrega! E’ BELLISSIMA!!!!  Presto la abbinerò a qualche ricettina… non vedo l’ora!

2) Fornelli in Rete, a cura di Francesca Martinengo, ed edito dalla Malvarosa Editrice, è una raccolta di ricette di FoodBlogger. Vere e proprie opere d’arte di ragazze di ogni parte di Italia. Bellissimo leggere le loro ricette legate alle loro storie, una diversa dall’altra, una più appassionante dell’altra. Ve lo consiglio vivamente, deve assolutamente far parte della vostra libreria da cucina!

Continua a leggere

I Love Momiji

Darsie DotLoreli Love, BibiButtonAstrid…. No, non è la nuova formazione delle Spice Girls, ma molto di più!!! Sono le mie preferite, le prime in classifica della mia interminabile collezione di… Momiji! Le Momiji , si…..  ripetete lentamente insieme a me, MOOOO-MIIII-JI. Dopo la sessantesima volta che lo ripeti, lo impari! Giuro!
Le Momiji sono piccole bamboline giapponesi. Discendono dalle più conosciute Kokeshi, miniature scolpite nel legno, un must per le ragazzine Giapponesi già dal 1600. Riproposte qualche anno fa dal mercato asiatico con il nome di Momiji, con forme e colori piú accattivanti e look decisamente più attuale.Ognuna di loro ha un nome, una storia, forme e colori diversi, ma hanno tutte una cosa in comune……


Nascondo un SEGRETO!
Un segreto importante…. Quello piú prezioso e importante che ci possa essere! Il segreto tra due amiche del cuore!
Ogni bambolina ha alla base un piccolo foro con dentro un bigliettino bianco. Noi abbiamo What’s Up, loro le Momiji, il mezzo preferito delle giapponesine del ‘1.600 per scambiarsi messaggi segreti lontani dagli occhi indiscreti di chi mai avrebbe attribuito un tale uso ad un “giocattolino”!
Le colleziono da due anni, da quando una coppia di amici me ne portò una di ritorno da un viaggio in Giappone. Adesso ne ho tante, circa 60, ma non sono nemmeno la metà della collezione cpmpleta. I miei amici ormai non perdono occasione per regalarmene una, ognuna, rigorosamente con il suo bigliettino. Non ci scambiamo messaggi segreti, siamo grandi ormai, ma dediche, e pensieri profondi, magari intimi, che si raccontano piú volentieri sapendo che saranno per sempre protetti e al sicuro in questo piccolo simpatico scrigno.

Le Momiji non sono facili da reperire. Non si trovano nei negozi, si comprano solo ed esclusivamente OnLine dal sito ufficiale LoveMomiji, da eBay oppure dall’unico sito italiano autorizzato alla rivendita, Atom Plastic. Ci sono poi siti di veri e propri scambi di bamboline stile “celo noncelo” come facevamo noi con le nostre figurine Panini. Per non parlare poi dei gadget, tazze, borse, portafogli, e chi più ne ha più ne metta, e, cosa ancora più bella, le loro confezioni. Delle forme più disparate, colori, disegni bellissimi, meritano anche queste un ampio spazio nella bacheca! Santo Cielo quanto sono belle!!!!!!! Quella di Natale ha pure la sua palla per l’albero…. ahhhhhhh!!!!  Queste sono le cose che mi fanno sciogliere 🙂

Queste che vedete qui sotto sono le ultime uscite… PUFF! Manco fa in tempo ad arrivarti l’avviso che sono già sold out! Sarà caccia grossa anche per loro!!!

Poi ci sono le edizioni speciali, quelle rare, dipinte a mano e numerate, per le quali la sottoscritta in più di un’occasione è riuscita a far follie pur di averle come per la Spookie Halloween Edition… Alcune aste superano i 150 Euro per i pezzi più rari. In genere hanno comunque un prezzo piú che abbordabile. La media si aggira dagli 11 ai 16 Euro per bambolina. (A questo prezzo dovrete aggiungere poi le spese di spedizione) Continua a leggere

L’ Olio Novo

Ieri sera vado a letto già pensando alla mattina quando mi dovrò svegliare con il freddo, il cielo grigio, le nuvole, per non parlare della pioggia!… pessima nottata!

Mi sveglio… e??? Sembra di essere a Malibù!!!!!!!! Ma come????? Sole splendente, cielo pulito e cinguettìo di uccellini…. cavolo è il 7 Novembre…. patto col diavolo dove sei?!??!!? Vieni fuori!?!?

Non c’è cosa che più mi riempie il cuore di svegliarmi con uno scenario simile… una volta tanto, una bella sorpresa appena svegli!

Da brava massaia quale sono (!?!?!?!?!), rigorosamente struccata e in tuta sennòchemassaiasarei…. Mi dirigo, a piedi, verso le botteghe locali… vado a prendere il pane dal fornaio, un caffè al bar.. anzi prima un caffè al bar poi dal fornaio… (per ovvi motivi)… latte all’alimentari con il mio iPod ben piantato nelle orecchie a tutto volume….. quando sento (nonostante il… a tutto volume)… una gentil figura appropinquarsi alle mie spalle… con altrettanto gentil vocina….”Jessicaaaaaaa”

….e chi poteva essere se non lui! Quel gran scas$&$/£(“&$ del NONNO  che porta a spasso Birillo, e che guarda caso mi becca sempre nei miei momenti meditativi e di relax…………………..Secondo me mi segue! Si, sono arrivata alla straconvinzione che secondo me me lo fa apposta…mi pedina e deve trovare sempre il modo di incastrarmi la mattina con qualcuna delle sue assurde richieste…..

Il nonno ha 85 anni, ed è il tipico contadino toscanaccio che si vede nei film del Pieraccioni… barcolla ma non molla… no, non molla mai!  Adorabile, il miglior nonno del mondo… ma se comicia a chiacchierare, non smette più… e se ti chiede qualcosa e lo accontenti….fa come i bambini, te ne chiede a ruota un’altra, poi un’altra e poi un’altra…. Insomma la richiesta n. 128 della settimana è stata: MI PORTI A PRENDERE L’OLIO NOVO?!  Cioè, tipo che oggi son 25 gradi, anche i topini ballano per strada e dovrei andare non so in quale negozio di agraria a cercare l’olio nuovo??? Ma non ci penso proprio….

Ho cominciato a cercare scuse a random… le peggiori, del tipo … macchèèè nonno, non è ancora il tempo per l’olio nuovo è presto…. (ma se siamo a metà Novembre…. ^____^), devo andare alle poste a pagare le bollette chissà che fila ci sarà (non importa aspetto….^____^) Birillo, ha fame…devo dargli da mangiare (mangierà dopo…..^____^) Aspetto un pacco dal corriere, se citofona non mi trova…. (metti un bigliettino “torno subito”^____^)… nonno non sto bene sto per morire (mori domani!!!!!^____^ ) vabbè,  risultato: NONNO 80 Jessica 0 …. come sempre del resto!

Tutti, Birillo e i cuccioli al seguito, a comprare l’olio nuovo! Ho cominciato a elencare al nonno una serie di negozi o supermercati che di solito ti rifilano quei boccioni da 20 litri che ogni volta devi travasare e puntualmente te ne rovesci mezzo addosso..quando il nonno ha la migliore delle idee…… l’agriturismo vicino casa nostra!

Insomma quello che è iniziato come un tormento mattutino da non poco, si è trasformato in una giornata stupenda e memorabile….

Ho la stragrande fortuna di abitare a 200mt da questo splendido borgo medievale in collina, (che potete vedere qui sotto nello slide) circondato da splendidi campi e uliveti, e come sempre succede, non ci vado quasi mai….

Questo slideshow richiede JavaScript.

Già dal parcheggio sotto la Rocca si sentivano i rumori del frantoio… misto al canto degli uccellini e alle voci lontani degli operai… Siamo arrivati davanti a questo portone e piano piano siamo riusciti a entrare proprio all’interno…..  L’impressione è che questo luogo NON sia aperto al pubblico… ci proviamo comunque…. Ci sono 4 ragazzi indaffarati a scaricare casse di olive da un furgone al…al come si chiama…non lo so, il trita olive…. Mi salutano… sembrano tutti felici… felicemente indaffarati nel loro lavoro… percepisco la loro passione, sembra che non abbiano aspettato altro che questo momento durante tutto l’anno. L’olio migliore del mondo ce l’abbiamo noi italiani, si sa, e specialmente qui in Toscana la raccolta delle olive è un un vero e proprio rito, non chè un gran business (ma oggi non voglio pensare a quel lato), nonchè un momento attesissimo da contadini e non, che hanno la passione dell’olio… niente di diverso da chi ce l’ha per il vino!

Continua a leggere